Il cambiamento praticabile nel proprio percorso di crescita e sviluppo personale è quello che parte da noi stessi

Quindi la regola numero uno è non pretendere che l’altro/a (partner, amico/a) cambi per noi!

Secondo lo psicologo Michael Mahoney, esistono delle regole e principi fondamentali, il mancato rispetto dei quali fa sì che qualsiasi strategia di cambiamento sia destinata a fallire. Vediamo quali sono:

  • Abbiate il coraggio di amarvi in un mondo che non vi garantisce nulla.
  • Fate attenzione a ciò che sentite: se non vi piace è segno che non state ottenendo ciò di cui avete bisogno.
  • Nessuno meglio di voi possiede le risposte ai vostri problemi di vita.
  • Prima di azzardare un cambiamento, fate un elenco delle cose peggiori che possono capitarvi in conseguenza di esso.
  • Mentre attuate il cambiamento, complimentatevi con voi stessi del coraggio che dimostrate.
  • Se ciò che fate non vi conduce alla meta desiderata, provate qualcosa di diverso.
  • Se volete sperimentare qualcosa di nuovo, non limitatevi a pensarci su, ma compite delle azioni concrete.
  • Valutate i risultati e, qualunque essi siano, congratulatevi comunque con voi stessi per averci provato.
  • Se fallite, ricominciate di nuovo dal punto 1.

Occorre ricordare che un vero e profondo cambiamento richiede tempo ed è composto da tanti piccoli passi. E’ possibile prefissarsi di crescere ed espandersi in più direzioni diverse. Ad esempio:

  • Parlare in prima persona.
  • Fidarsi maggiormente di ciò che si sente.
  • Chiedere aiuto qualche volta.
  • Fare qualcosa che non si è fatto da molto tempo.
  • Esplorare, conoscere nuove persone.
  • Vestirsi in modo attraente.
  • Essere più realisti.
  • Fare qualcosa molto bene, impiegandovi tutto il tempo necessario.
  • Assumersi la responsabilità di una situazione.
  • Sperare, provare e senza scoraggiarsi ripetere.
  • Non credere che tutto ci sia dovuto.
  • Distanziarsi qualche volta, dai genitori.
  • Essere più assertivi e meno rassegnati.
  • Guardare chi ci circonda invece di fuggire senza sosta.
  • Permettere a se stessi di desiderare, amare e farlo sapere.

Le regole elencate rappresentano una serie di suggerimenti terapeutici per fornirci una bussola che ci indichi la strada da percorrere se si desidera aumentare la motivazione verso il miglioramento della qualità della vita, apportando dove è possibile degli aggiustamenti-smussamenti o sostanziali cambiamenti alle vecchie modalità di comportamento divenute fonte di disequilibrio e disagio.

In linea di massima questi principi rappresentano anche il faro per maturare  e crescere responsabilmente e se letti lentamente e consapevolizzati producono ossigeno fungendo da moniti gentili, accudienti e rispettosi.

Le basi per una retta via da scegliere per non cadere nelle trappole delle pretese, del perfezionismo, della dipendenza, della sottomissione, del fallimento.  😉

Dr.ssa Angela Elia

Condividi l'articolo sui social!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn